U.S.D Maerne – Real Montecchio 3- 5 (Sintesi Partita)

Il cuore del Maerne , contro l’esperienza del Montecchio, si potrebbe riassumere cosi , la partita disputata ieri tra le 2 squadre.

In una giornata primaverile . Ospite del Maerne, è il Real Montecchio prima in classifica nel Girone B del campionato di eccellenza femminile a pari punti con il Portogruaro.

Inizia subito forte la formazione ospite che impegna più volte il portiere di casa Vanessa Vio, autrice di almeno 3/4 splendidi interventi.complice qualche errore difensivo di troppo e un po’ di sfortuna , dopo mezz’ora la squadra di casa è in svantaggio di 3 reti. Ma il Maerne , non si arrende e al minuto 40esimo trova il gol del 3 a 1 grazie ad una splendida punizione da posizione defilata , della numero 3 Gioia Rossi.

Il secondo tempo inizia con il Maerne più compatto e aggressivo, che però subisce la quarta rete a causa di Autogol di Gioia Rossi, sfortunata a deviare nelle propria rete un cross dal fondo.
un Gol che avrebbe demoralizzato chiunque, ma non il Maerne che trova poco dopo il Gol del 4 a 2 grazie ancora a Gioia Rossi che dal limite dell’area di “inventa” dal nulla un pallonetto che supera il portiere avversario.

il Maerne continua ad attaccare e alla mezz’ora del secondo tempo ha la possibilità di portarsi sul 4 – 3 grazie ad un rigore concesso dall’arbitro , dal dischetto va ancora Gioia Rossi che spiazza il portiere per il suo terzo Gol personale.

Il Maerne ci crede e si butta in attacco , subendo i naturali contropiedi del Montecchio che nei minuti di recupero segna il Gol del definitivo 3 a 5, grazie ad un rigore (Vanessa Vio, intuisce ma non ci arriva per poco) per una fallo su mischia.

Resta il rammarico per una stagione che , con questo atteggiamento e con questa grinta , probabilmente avrebbe regalato qualche soddisfazione , una prestazione che però fa bene sperare per questo finale di stagione.

Complimenti ad entrambe le squadre per la buona prestazione e per lo spettacolo che hanno offerta ai propri tifosi.

(il primo Gol di Giora Rossi su punizione)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *